martedì 20 dicembre 2011

CdG NEWS - Anno 6 - n.48/2011



EVENTI ENOGASTRONOMICI ABRUZZESI

DATA
ORA
LUOGO
EVENTO
21/12/2011
19.30
Hotel Il Parco sul Mare - Tortoreto (TE).
La Delegazione A.I.S. di Teramo è lieta di invitare i SOCI A.I.S. ad un brindisi augurale. Sarà una piacevole occasione per ritrovarci e scambiarci, con calore e simpatia, gli auguri per le imminenti Festività Natalizie.
Per esigenze organizzative è obbligatoria la conferma, entro lunedì 19 p.v., utilizzando esclusivamente i seguenti recapiti telefonici: 0861/777325 - 333/3344913.
21/12/2011
18.00
CICCHELLI – VIA MAZZINI 1 - TERAMO
La bottega di CICCHELLI arriva anche a TERAMO
specialità alimentari dall'Italia e dal mondo

l’inaugurazione in Via Mazzini, 1 dalle ore 18
Aprirà le porte domani mercoledì 21 dicembre, dalle ore 18,00 in Via Mazzini 1, (zona piazza Garibaldi) la nuova sede di Cicchelli Generi Alimentari, un originale “spazio del gusto” con prodotti di altissima selezione provenienti da aziende artigianali con un nuovo format che oltre alla spesa, consente di fermarsi per la pausa pranzo o per l'aperitivo.
22/12/2011
17.30
AUDITORIUM – TOLLO (CH)
CERIMONIA CONCLUSIVA DELLA 1^ EDIZIONE DELL'EVENTO IL GUSTO DEI GIOVANI.
22/12/2011
21.30
Enoteca Vinorum - via Zecca - Chieti
Slow Food Chieti e i Vinilici di Chietiscalo.it organizzano il consueto appuntamento mensile col Gioco del Piacere. Degusteremo tre, forse quattro diverse interpretazioni di Montepulciano e qualche sfiziosità della casa. Tante chiacchiere, ma senza distintivi. … studiate che si vince. Ah, dimenticavo, prezzo € 13,00 e se prenotate non date fregature!
22/12/2011

12/01/2012

19/01/2012

26/01/2012

02/02/2012

09/02/2012
20.30
Auditorium del Consorzio Mario Negri Sud -
Via Nazionale per Lanciano, 1 - Santa Maria Imbaro (CH)
Tel. 0872 5701
RETROGUSTO – 3^ EDIZIONE
01/12/2011 – 09/02/2012
8 settimane  8 appuntamenti con il grande cinema e con il cibo “buono, giusto e pulito”
Pazzo pranzo di famiglia (When do we Eeat?)
Le quattro volte
Il pranzo di Babette (Babettes Gæstebud)
Pranzo reale (A Private Function)
La cena dei cretini (Le diner de cons)
Criminali da strapazzo (Small time crooks)
BIGLIETTO SINGOLO: euro 8,00
Gli abbonamenti e i biglietti per la rassegna Retrogusto saranno in vendita presso il Consorzio Mario Negri Sud nelle sere delle proiezioni.
SLOW FOOD LANCIANO donerà al Consorzio Mario Negri Sud il ricavato della rassegna.


COMUNICATI
La bottega di CICCHELLI arriva anche a TERAMO
specialità alimentari dall'Italia e dal mondo

Domani l’inaugurazione in Via Mazzini, 1 dalle ore 18

Aprirà le porte domani mercoledì 21 dicembre, dalle ore 18,00 in Via Mazzini 1, (zona piazza Garibaldi) la nuova sede di Cicchelli Generi Alimentari, un originale “spazio del gusto” con prodotti di altissima selezione provenienti da aziende artigianali con un nuovo format che oltre alla spesa, consente di fermarsi per la pausa pranzo o per l'aperitivo.

La nuova sede si sviluppa su circa 150 mq e nasce a tre anni dall’apertura del primo negozio situato nel centro di Pescara (via Trento), un’iniziativa di grande successo recensita dalle più importanti riviste e guide di settore, dal Gambero Rosso a Slow Food, dal Sole 24 Ore a Cucina&Vini per la qualità dei prodotti e della cucina.
Alle spalle di questa fortunata iniziativa della famiglia Cicchelli, da oltre tre generazioni impegnata nella selezione e nella distribuzione di prodotti alimentari di alta qualità alla ristorazione e al piccolo dettaglio, c’è un’azienda solida, titolare dei marchi Eccellenze e Relais Gourmets, conosciuta da cuochi e negozi specializzati.
“C’è voglia di luoghi dove ritrovare il piacere di fare la spesa e di mangiare, magari potendo fare le due cose insieme – spiega Antonio Cicchelli, trentuno anni, responsabile commerciale del gruppo – e i consumatori hanno sempre più desiderio di scoprire, apprezzare, conoscere e riconoscere la provenienza e la tipologia di lavorazione di un prodotto, ma soprattutto la sua di qualità al giusto prezzo. Il successo della prima bottega a Pescara, per alcuni versi anche superiore alle nostre aspettative, ci ha stimolato l’idea di sviluppare questa nostra idea in Abruzzo e anche al di fuori dei confini regionali, magari sviluppando una piccola catena in franchising con partner che seguiranno la nostra impostazione, sia in termini di accoglienza sia di formazione del personale, sposando in pieno la nostra filosofia che ci vede da anni alla ricerca degli artigiani e delle loro specialità alimentari talvolta introvabili”.
Dallo Strachitunt delle valli bergamasche al Capocollo di suino nero dei Nebrodi, dalle ricotte affumicate crotonesi ai migliori pecorini d’Abruzzo; dal culatello di Zibello ai formaggi "fermier" (di contadino) francesi; dal salmone selvaggio dell’Alaska a quello scelto dalla Casa Reale d’Inghilterra; e ancora, baccalà e acciughe del Mar Cantabrico, foie gras di Strasburgo e caviale iraniano, tonno di tonnara e bottarga dalla Sicilia e dalla Sardegna; oli e sott’oli abruzzesi e toscani; specialità dolciarie e pasta artigianale; eppoi tante tipologie di prosciutto di bovino (Cecina de Leon) e di suino che fanno bella mostra sulle pareti, tra i quali il Serrano Pata Negra spagnolo, il Parma riserva, l’affumicato friulano di Sauris, il San Daniele e il nostrano Majella, Non manca ovviamente una bella selezione di vini, champagne e bollicine italiane, e birre d’Abbazia.

Ufficio stampa: VIRGOLACOM – tel. 085 4715036 / 335.5302801
Cicchelli Generi Alimentari / via Mazzini, 1 / Teramo / tel. 0861.241873
_____________________________________________________________________________________________________
BAGARRE IN PARLAMENTO, FINI: “SONO I PECORAI CHE FISCHIANO, NON I DEPUTATI” - MA I PECORAI NON CI STANNO – SIAMO FIERI DEL NOSTRO LAVORO E DELLE NOSTRE TRADIZIONI, E SCRIVONO AL PRESIDENTE DELLA CAMERA
“Sono i pecorai che fischiano, non i deputati” - Egregio Presidente della Camera On. Gianfranco Fini, abbiamo sentito questa frase in diretta, grazie a RadioRadicale che trasmetteva i lavori parlamentari, e siamo rimasti senza parole. Un Suo intervento volto a moderare un comportamento non proprio esemplare e uno spettacolo poco dignitoso di civiltà parlamentare ci ha voluto chiamare in causa, non sappiamo se in maniera offensiva o puramente come termine di paragone. Sia nell'uno che nell'altro caso, siamo colpiti e feriti. E' davvero singolare, On. Presidente, che le istituzioni si ricordino solo così, con disprezzo, di un mestiere antico e nobile, che ha fatto grande questo paese (Le consigliamo la lettura di Braudel “Méditerranée”, dove la civiltà della lana e della pastorizia è molto ben descritta come l'oro dei tempi moderni, una civiltà che ha portato fino a noi palazzi storici, tratturi, riposi e templi, formaggi e tessuti che hanno contribuito a costruire quell'Italia sana che le nostre istituzioni dovrebbero rappresentare).
Un disprezzo, del resto, che non è che l'altra faccia della totale assenza di consapevolezza ed interesse per le difficoltà in cui si dibatte questo settore, e non a causa di congiunture, ma per la costante persecuzione burocratica e l'assenza di ogni intervento di difesa dei nostri migliori prodotti e produttori da parte di quelle stesse istituzioni che Lei rappresenta.
Onesti lavoratori dediti all'allevamento che non conoscono soste né interruzioni per festività, non hanno vitalizi né rimborsi spese, e che a oltre 50 anni dalla nascita della Comunità Europea si ritrovano schiacciati da un mercato governato dalle logiche della grande distribuzione, con prodotti di provenienza comunitaria ed extracomunitaria ma senza nessuna tutela per la qualità e la provenienza delle nostre produzioni, per il buon nome del nostro territorio, per la difesa di quella civiltà pastorale che noi sentiamo di rappresentare ancora, ultimi sopravvissuti. Forse Lei come molti, On. Presidente, metterà in tavola a Natale l'agnello o il formaggio che si trovano in vendita nel nostro paese, ma come gli altri cittadini non avrà la certezza che quel prodotto, comprato sotto l'etichetta di “nostrano” o “locale”, sia davvero delle nostre terre: perchè quelle leggi che dovrebbero tutelarci, On. Presidente, voi parlamentari non le avete fatte. E se farà qualche giorno sui nostri monti in occasione delle Festività, avrà occasione di godere di quell'ambiente integro che le nostre attività, che non conoscono soste né per Natale né per Capodanno, garantiscono da secoli, continuando a condurre le greggi, a preservare la biodiversità, ad essere un presidio sul territorio. Un presidio il cui valore sociale e ambientale non è mai stato riconosciuto, On. Presidente, come avviene invece in altri paesi a noi vicini, dove i “pecorai” da Lei così sprezzantemente citati vengono remunerati per il loro ruolo fondamentale, richiesti dai migliori alberghi della Costa Azzurra per la funzione di prevenzione antincendio del pascolamento, difesi dalle istituzioni che valorizzano i loro prodotti e la loro immagine. Un presidio anche alla presenza delle comunità sulle nostre montagne che si stanno sempre più svuotando, dove la mancanza di prospettive occupazionali oggi più che mai fa scomparire le migliori tradizioni e i luoghi più belli del nostro paese, dove l'attività pastorale garantisce un'opportunità invece per i giovani di restare e costruire il loro futuro.
Onorevole Presidente, ci auguriamo in questo che sarà un Natale difficile per tutti i cittadini e lavoratori onesti, che le istituzioni ripensino seriamente il loro ruolo e la loro funzione, e non paragonino lo spettacolo spesso indecente della politica italiana a chi duramente e faticosamente porta avanti un'attività che ha un orgoglio e una tradizione che si radica nel meglio della civiltà del nostro Paese. Non ci paragoni, On. Presidente, ai Suoi colleghi: noi siamo fieri di essere pecorai.
Nunzio Marcelli – Presidente ARPO (Associazione Allevatori Ovicaprini)
_____________________________________________________________________________________________________
Le presentazioni regionali di Slow Wine–Osterie d’Italia 2012. I diversi appuntamenti lungo lo stivale per presentare le nuove edizioni delle guide ai vini e alle osterie targate Slow Food (Calendario in costante aggiornamento).


NON SOLO LIBRI


Flos Olei 2012, la Guida mondiale sull'extravergine di Franco Santini. - ROMA - E’ stata presentata a Roma l’ultima fatica di Marco Oreggia, Laura Marinelli e del loro team di degustatori d’olio. Flos Olei 2012, una delle più complete e gradevoli guide dedicate all’extravergine, e l’unica ad avere un taglio fortemente internazionale

Le Osterie della settimana. Quattro schede di altrettante osterie della guida Slow FoodSe sei socio puoi consultare gratuitamente la guida Osterie d’Italia edizione 2011.


NON SOLO VINI
Bollicine su Trento. Territori a confronto: Trentodoc Vs Champagne di Claudio Corrieri. - A Trento, a sprezzo del pericolo, una interessante degustazione comparativa fra due mondi di bollicine. Allo stile consolidato e al privilegio storico della Champagne, risponde con rinnovato entusiasmo una denominazione in decisa crescita di personalità, tutta italiana e montanara.

VIAGGI ENOGASTROMICI
Dal 24 al 27 gennaio 2012
Nell’ambito del programma europeo Grundtvig, focalizzato sulla formazione per gli adulti, SIVE, tra i partner del programma, propone un Viaggio Studio in Francia sui temi della Vitivinicoltura sostenibile e del Biologico. A contorno della partecipazione alla fiera Millésime Bio 2012, che si terrà a Montpellier, in collaborazione con le associazioni AIAB e ITAB è stata organizzata una serie di incontri, seminari (sugli elementi caratterizzanti dello sviluppo sostenibile: ambiente, economia, aspetti sociali) e visite ad aziende impegnate su queste tematiche, sempre più importanti nella filiera vitivinicola.
Un focus particolare sarà rivolto alla formazione nel settore della produzione enologica di qualità nelle denominazioni d’origine della Francia del sud (Châteauneuf du Pape, Côtes du Rhône, Hermitage, etc.)

Termine ultimo di iscrizione: 17 gennaio 2012
Sono previste condizioni speciali per iscrizioni effettuate entro il 23 dicembre 2011.
Clicca qui per scaricare il PROGRAMMA PROVVISORIO ed il MODULO D'ISCRIZIONE, le QUOTE e leCONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE al Viaggio.

RICETTE E CONSIGLI ENOGASTRONOMICI
Penne all'arrabbiata
Torta di carciofi
Capra alla molisana
Pomodori al gratin
Pollo campagnolo
Tagliatelle all'onda
Bavarese alle fragole

Pasticcio di carciofiPiù propriamente può considerarsi un timballo o un pasticcio, con la componente amidacea rappresentata da maltagliati casalinghi di farina, semola e acqua.

Cappone ripienoUna tipica ricetta per avvicinarsi al Natale, da gustare in compagnia.

Cappelletti di magro. Le ricette del Gastronauta fatte di ricordi e antiche tradizioni
La vigilia di Natale a casa mia era usanza preparare tante assi di cappelletti per il pranzo di Natale offerto a tutti i parenti. La straordinaria cuoca, Fortunata, lavorava da mattina a sera tardi e ben conosceva la mia passione di mangiarli crudi. Partecipavo anch'io alla chiusura del cappelletto, essendo divenuto molto abile, ma soprattutto contribuivo a farli sparire.

Ricette grandi chef: le Tapas di Andreas Zangerl

“Tapas di tonno… e non solo”. Dalla calda Sicilia un vassoio di amuse bouche che vanno a comporre l'antipasto gourmet dello chef Andreas Zangerl.

Se non vuoi più ricevere la nostra Newsletter, puoi cancellarTi...basta scriverlo...Se poi vuoi comunicarci degli Eventi Enogastronomici, saremo ben lieti di rendere partecipi anche gli altri...Ricordati entro il martedì mattina! Grazie e Buon lavoro.

2 commenti:

  1. gianni cerritelli21 dicembre 2011 00:25

    mi piace!!!!!grazie del vostro lavoro!!!!
    buone feste a tutta la redazione

    gianni

    RispondiElimina
  2. Grazie Gianni...ci vediamo alla prossima degustazione...Prosit!!!

    RispondiElimina